Questo sito utilizza cookies e strumenti simili per migliorare la tua esperienza di navigazione.

OK

Per avere maggiori informazioni sui cookies da noi utilizzati o su come modificare le tue impostazioni, vedi Politica sui Cookies. Da qui puoi cancellare la tua autorizzazione in qualsiasi momento.

IO-Link dalle parole ai fatti

10.04.2019
IO-Link dalle parole ai fatti

Nell’automazione ci sono esperti che sanno scegliere il sensore giusto per ogni applicazione in base a precisione, velocità e colore del target. Tuttavia, a volte, questa esperienza fatica ad integrarsi con le nuove architetture 4.0. Per questo Panasonic ha scelto IO-Link per i suoi sensori di punta nel fotoelettrico e nel safety, pensando a chi ha bisogno di prestazioni distintive che devono integrarsi con il network di macchina.

Sensori come HG-C consentono precisione e stabilità anche a distanze superiori ai 500mm, indipendentemente dal colore del target da rilevare, compattezza e leggerezza per installazioni anche in posa mobile, display e controllore integrati.

Inoltre, grazie ad IO-Link, questi sensori dispongono di bus digitale, diagnostica per la manutenzione preventiva (es. tempo di lavoro del sensore o controllo cortocircuiti) oltre alla possibilità di configurare il sensore da remoto per teleassistenza o più semplicemente per agevolare le fasi di collaudo.