Questo sito utilizza cookies e strumenti simili per migliorare la tua esperienza di navigazione.

OK

Per avere maggiori informazioni sui cookies da noi utilizzati o su come modificare le tue impostazioni, vedi Politica sui Cookies. Da qui puoi cancellare la tua autorizzazione in qualsiasi momento.

Panasonic e l'ambiente

Il secolo dell'ambiente

Il 21° secolo sarà conosciuto come il "secolo dell'ambiente". Durante questo secolo sarà necessario non solo che si attivino le grandi aziende, ma si dovranno ridefinire i sistemi sociali e i valori personali. Ogni azienda, ogni istituzione ed ogni singolo individuo giocano infatti un ruolo importante a questo riguardo. Per questo motivo, in tutte le attività del gruppo Panasonic le politiche di rispetto ambientale hanno un ruolo centrale, come esplicitamente espresso nella nostra "Dichiarazione ambientale":
"Siamo pienamente consapevoli del fatto che l'umanità è responsabile del rispetto e della conservazione del delicato equilibrio della natura. Noi di Panasonic abbiamo preso coscienza dei nostri doveri per preservare e curare l'ecologia del nostro pianeta. Ci impegniamo quindi ad utilizzare con prudenza e sostenibilità le risorse della terra e a proteggere gli ecosistemi, sforzandoci allo stesso tempo di adempiere alla missione del nostro gruppo: contribuire a migliorare la prosperità di tutti."

L'idea del rispetto dell'ambiente e della società non è nuova per Panasonic, fa parte delle direttive del gruppo definite più di 75 anni fa dal nostro fondatore, Konosuke Matsushita.

 

Visione ambientale

Seguendo la propria "Dichiarazione ambientale", Panasonic ha annunciato la sua nuova visione per l'ambiente, che si basa su una politica economica in armonia con l'ambiente. Il concetto su cui basiamo il nostro impegno prevede di adottare tecnologie compatibili con l'ambiente e di promuovere l'impegno ecologico a creare una società orientata al riciclaggio.
Per realizzare la propria visione ambientale, Panasonic ha presentato il "Green Plan 2018", seguito del "Green Plan 2010", contenente gli obiettivi ambientali di tutto il Gruppo Panasonic.
Il piano definisce come obiettivi principali quelli inclusi nel "Green Index", come ad esempio la riduzione delle emissioni CO2, l'utilizzo razionale dell'acqua, la riduzione al minimo dell'impatto delle sostanze chimiche pericolose e la promozione della biodiversità.
Tutto lo staff Panasonic si impegna a portare avanti il "Green Plan 2018", proseguendo nella condivisione e nell'impegno, all'interno e all'esterno della nostra Società, nell'affrontare le sfide ambientali globali.

'eco ideas' - l'iniziativa di Panasonic per l'ambiente

La campagna "eco ideas" è nata con lo scopo di riunire in un unico concetto fondamentale tutte le attività di Panasonic incentrate sulla questione ambientale. La voce "eco ideas" comprende tutte le attività ambientali promosse da Panasonic e dalle sue filiali.
Il concetto "eco ideas":

  • "eco ideas" per prodotti
  • "eco ideas" per fabbriche
  • "eco ideas" per chiunque, ovunque
  • Conformità

Il concetto "eco ideas" copre le aree seguenti: la produzione di prodotti eco-compatibili, la gestione consapevole e responsabile delle sostanze chimiche nel processo di produzione, riducendo i rifiuti e preservando le risorse naturali. Raccomandiamo inoltre l'applicazione di ulteriori misure per la protezione dell'ambiente.

''eco ideas'' per prodotti

Prodotti eco-compatibili
Già durante il processo di sviluppo dei prodotti, Panasonic dà molta importanza all'aspetto ecologico. Viene costantemente promosso lo sviluppo e l'uso di prodotti a risparmio energetico. Oltre a migliorare le funzioni dei prodotti, Panasonic si impegna nella riduzione dell'inquinamento ambientale durante l'intera vita dei prodotti stessi. Al riguardo si osservano tre principi:

  • rallentamento del surriscaldamento globale
  • sfruttamento efficiente delle risorse
  • soppressione dell'utilizzo di determinate sostanze chimiche.

Utilizzo di materiali eco-compatibili (Green Procurement)
Per quanto riguarda i nostri sforzi tesi a produrre articoli eco-compatibili, noi andiamo ben oltre i requisiti imposti dalle leggi. Nell'ambito delle nostre attività "Green Procurement" (acquisti "verdi"), anche i nostri fornitori sono tenuti ad uniformarsi alle nostre severe direttive riguardanti le sostanze chimiche(Chemical Substance Management Rank Guidelines for Products), che impongono limiti all'uso di determinate sostanze chimiche.

''eco ideas'' per fabbriche

Fabbriche pulite
Panasonic mira ad avere "fabbriche pulite" a livello globale. Il nostro obiettivo principale consiste nel ridurre al minimo l'impatto delle nostre fabbriche sull'ambiente, rendendole allo stesso tempo più produttive. Nel fare questo non poniamo attenzione solo sui materiali che entrano nel ciclo produttivo, ma consideriamo anche il consumo energetico e i rifiuti (emissioni, acque di scarico, ecc.).
In tale contesto, Panasonic ha creato un sistema interno di accreditamento per i siti produttivi a minimo impatto ambientale. Tutte le fabbriche Panasonic dovranno essere trasformate in "fabbriche pulite", ed entro il 2011, il 90% di tutti i siti produttivi globali dovrà aver raggiunto questo standard.

Produzione in Europa
In conformità alla dichiarazione globale, la fabbrica tedesca Panasonic Electric Works Europe AG di Pfaffenhofen e la fabbrica ceca consociata Panasonic Electric Works di Plana/CZ, hanno ricevuto il "Clean Factory Award" in riconoscimento dei continui miglioramenti apportati ai prodotti e alle tecnologie eco compatibili adottati.
Queste fabbriche producono relé elettromeccanici soprattutto per applicazioni nei settori sicurezza e automotive.

Già nel 1998 le attività ambientali hanno avuto un ruolo fondamentale in queste sedi, al punto da portarle ad ottenere in quell'anno la certificazione ISO 14001. Il riconoscimento recentemente ottenuto sottolinea ancora una volta l'importanza che riveste l'ambiente per il nostro gruppo, gratificando i nostri sforzi di produrre relé che utilizzano sostanze non pericolose in tutte le fasi del processo, dallo sviluppo, alla produzione e alla logistica.

Criteri di accreditamento per la raccolta punti FP (Fabbrica Pulita)
Ad ogni fabbrica vengono accreditati riconosciuti dei punteggi in relazione agli obiettivi raggiunti a livello di riduzione dell'impatto ambientale, come ad esempio la riduzione delle emissioni di CO2 e dei rifiuti. Alle fabbriche possono essere assegnati punti bonus se le loro prestazioni superano i requisiti base.